TPM e Chiave Crittografica: facciamo chiarezza.

By Vincenzo Condò Tech 1 commento su TPM e Chiave Crittografica: facciamo chiarezza.

L’ultimo sistema operativo Microsoft, Windows 11, richiede il TPM per poter essere installato sui vostri dispositivi. Ma cos’è e come potete scoprire se il vostro dispositivo lo supporta ?

Trusted Platform Module

Iniziamo con il dire che il TPM è una piattaforma, un vero e proprio modulo Hardware presente sulla scheda logica. Non può essere installato in un secondo momento e la vostra scheda madre deve quindi avere il supporto nativo.

TPM sta per Trusted Platform Module e viene usato per migliorare la sicurezza del vostro PC. Come riporta il sito Windows, viene usato per creare e tenere in un archivio sicuro le chiavi di crittografia, oltre che per fornire l’informazione a Microsoft che il Sistema Operativo e il firmware del vostro dispositivo siano originali e non siano stati manomessi. La TPM 3.0 è l’evoluzione di questa tecnologia che finora non aveva mai richiesto un dispositivo hardware per la codifica dei codici. É logico comprendere come la necessità di avere un riscontro hardware vada a migliorare la sicurezza rispetto ad avere unicamente la sicurezza software.

Chiave crittografica

Quando si crittografa qualcosa è per proteggerlo da occhi indiscreti. Il software di crittografia prende parte dei dati che si vuole crittografie e la combina “miscelandola” con una lunga stringa formata da caratteri casuali in modo tale che le informazioni autentiche siano “diluite” all’interno di essa e non reperibili. Questa lunga riga di codice è quella che è definita “Chiave crittografica

Una volta crittografata, solo un utente con la chiave di crittografia corretta può decrittografarla e leggere i dati originali.

Il mio PC può installare Windows 11?

Vi siete mai chiesti: “il mio pc ha la tpm?“, bene, il metodo per verificarlo è semplicissimo.

Per sapere se il PC Windows ne dispone già, vai a Start> Impostazioni> Update and Security > Sicurezza di Windows> Sicurezza dispositivo. Se è presente, verrà visualizzata una sezione Processoredi sicurezza sullo schermo.

Fonte: Microsoft

Se il processore di sicurezza non è annoverato tra le opzioni, è possibile che il vostro dispositivo non sia compatibile.

In alternativa, scaricate l’App Controllo Integrità da qui (sito ufficiale Microsoft) ,quindi cercate l’App “Controllo integrità pc” e avviatela. Cliccate su “Verifica Adesso”.

Alla fine della procedura l’applicazione vi restituirà un messaggio che vi dirà se il vostro PC è compatibile.

  • Share:
One comment
  • Come creare una chiavetta USB di Windows 11 con Rufus – Magnetic Computer
    Posted on 19 Ottobre 2022 at 18:56

    […] Con l’avvento del nuovo sistema operativo Microsoft è tornato in auge il famosissimo TPM almeno da quando è diventato obbligatorio per installare il nuovo sistema operativo di Redmond. La sicurezza è tutto ma la libertà è un’altra cosa. Lascio ad altri luoghi l’annoso problema del cosa è giusto o utile, e ad Aranzulla le guide infinite. Noi installiamo. (Comunque se siete proprio curiosi di risalire al nocciolo della questione, vi spieghiamo qui di cosa si tratta) […]

    Reply

Leave a comment